lunedì 23 maggio 2011

Concorso fotografico "Passeggiando tra i Paesaggi Geologici della Puglia" Edizione 2011

Dopo il grande successo dell'edizione dello scorso anno, la sezione Puglia della SIGEA, sempre in collaborazione con l'Ordine Regionale dei Geologi, e quest'anno con il sostegno di F.lli Antonelli srl, è orgogliosa di presentare la seconda edizione del

CONCORSO FOTOGRAFICO 
“Passeggiando tra i Paesaggi Geologici della Puglia” 
2a edizione 2011

Come sempre, la partecipazione al concorso è TOTALMENTE GRATUITA. Possono partecipare tutti coloro che sono interessati a condividere le emozioni ricevute attraverso la rappresentazione di uno degli aspetti dei “paesaggi geologici” della Puglia. Riprese a volte estemporanee e inattese, spesso realizzate durante passeggiate o lavori di rilevamento, quando si prova un forte desiderio di non perdere quella forma, quel cromatismo, quel bel gioco bizzarro ed irripetibile di forme ed ombre che solo la natura riesce a creare.

Come per la scorsa edizione, il concorso prevede  le seguenti Sezioni:
A. “Paesaggi geologici o geositi” 
B. “La geologia prima e dopo l’Uomo” 
C. “Una occhiata al micromondo della geologia”

Saranno premiati i primi 4 classificati di ogni sezione, per un totale di dodici. Il premio consisterà nella pubblicazione delle foto e del profilo dell’autore sulla rivista dell’Ordine dei Geologi della Puglia e/o sui siti web degli organizzatori.  A ciascuno degli autori delle 12 foto premiate sarà offerto un buono acquisto di euro 100 (cento/00) da spendere preso F.lli Antonelli srl con sede in Bari, Piazza Umberto I, n.4.

Le foto dovranno essere presentate entro il 30 settembre 2011. La premiazione, la cui data sarà comunicata sui siti web degli organizzatori, avverrà durante una manifestazione appositamente organizzata ed associata ad una iniziativa pubblica da tenersi in Bari.

Il regolamento del Concorso e la scheda di partecipazione sono scaricabili qui sotto.


2 commenti:

  1. E' possibile inviare fotoin biancoe nero?

    RispondiElimina
  2. Certamente, non ci sono limitazioni nella tecnica che è possibile utilizzare.

    RispondiElimina